Accolto l’appello dell’Oasi Maria Santissima di Troina

556

Anche l’Oasi “Maria Santissima” di Troina, fondata dal compianto don Luigi Ferlauto, ha dovuto “pagare” le conseguenze del covid-19 e per questo ha lanciato l’appello “Rinnoviamo il corredo”, affinchè si potesse far fronte all’emergenza e, soprattutto, colmare i “vuoti” procurati dalla stessa. Da sempre, infatti, l’Oasi ha provveduto a sopperire ai bisogni dei ricoverati lungodegenti e che non hanno un supporto familiare con una riserva di biancheria che, proprio a seguito della pandemia, è stato necessario usare per il logoramento di quella abitualmente usata. L’appello dell’Oasi è stato accolto pure nella diocesi di Patti, grazie principalmente all’iniziativa di don Carlo Musarra, parroco di Piraino, che ha subito creato un “circuito” virtuoso che ha coinvolto parecchie persone, pronte ad offrire il proprio contributo a favore della struttura di Troina. Stamattina Padre Carlo, assieme ad altri sei volontari, si è recato all’Oasi per consegnare quanto raccolto in alcune comunità parrocchiali della diocesi di Patti, vale a dire biancheria intima lenzuola, tovaglie, magliette, ed anche una somma in denaro. E’ stata davvero una bella gara di solidarietà, a conferma che “c’è più gioia nel dare che nel ricevere”.

Nicola Arrigo