Presentazione del Coro Diocesano (a cura di Don Calogero Tascone assistente spirituale del coro)

Comincia la sua fase embrionale all’interno dell’anno giubilare.

Nel mese di settembre 2016, infatti, nel programma delle Celebrazioni del Giubileo della Misericordia, era stato programmato un evento che coinvolgesse i cori parrocchiali e le corali polifoniche di tutta la diocesi. Quella occasione fu davvero un momento di grazia che lasciava presagire una necessaria continuazione.

Qualche mese dopo, infatti, presentatasi la necessità della preparazione liturgica della ordinazione episcopale di Monsignor Guglielmo Giombanco, la commissione di preparazione a tale evento incaricò Don Calogero Tascone di organizzare un coro disponibile ad eseguire i canti durante tale celebrazione. Furono subito contattati i maestri Salvatore Bonina e Fabio Catina e inviata una lettera ai parroci e alle corali parrocchiali in cui si chiedeva la disponibilità di alcuni elementi per la formazione di questo coro specifico per l’ordinazione episcopale. Molti risposero con entusiasmo e, equilibrate le varie sezioni, i maestri cominciarono il lavoro di preparazione. Grande entusiasmo del neo Vescovo di Patti Monsignor Giombanco, il quale, chiese al coro di continuare a lavorare per animare le celebrazioni più importanti della diocesi. Attualmente il coro diocesano è costituito da 55 elementi provenienti dai vari paesi della nostra diocesi di patti.

Eh sì, nonostante le varie difficoltà legate al territorio dei Nebrodi e alle distanze, con generosità, professionalità e abnegazione, svolgono questo servizio nel nome del Signore e per il bene della nostra chiesa. Sono diretti dal maestro Fabio Catina ed accompagnati all’organo dal maestro Salvatore Bonina il quale è anche compositore di alcuni tra i brani che il coro stesso esegue. Dalla Messa Crismale del Giovedì Santo del 2018 è presente nell’accompagnamento dei canti anche un quartetto di ottoni costituito dai maestri Luca Franchina, Giuseppe Sirna, Pippo Catania e Andrea Marino. Il coro è impegnato attualmente nelle celebrazioni del Giovedì Santo, della Veglia di Pentecoste, delle ordinazioni sacerdotali e dell’inaugurazione dell’Anno Pastorale.

 

Curriculum artistico del M° Salvatore Bonina (organista e coordinatore del coro)

Salvatore Bonina nasce e tutt’oggi abita a Sant’Agata Militello in provincia di Messina. Sin da piccolo ha mostrato una particolare attitudine nei confronti della musica e in particolare di quella sacra; già a dodici anni accompagnava all’organo i canti delle celebrazioni liturgiche parrocchiali suonando senza conoscere la musica.  Contestualmente inizia lo studio del pianoforte e affascinato dalla musica corale e liturgica, nel 1995 costituisce il coro “Lorenzo Perosi” a servizio delle funzioni liturgiche celebrate presso il Duomo di Sant’Agata Militello. Il coro è tuttora attivo e dal 1998 promuove la cultura musicale corale sacra e operistica nel territorio Nebroideo e non solo. Nel 1997 viene ammesso alla classe di Organo e composizione organistica del Conservatorio “V. Bellini” di Palermo con il M° Beppino delle Vedove.

Si diploma, sempre a Palermo, nel 2004 sotto la guida del M° Matteo Helfer. Nel 2002, dopo aver sostenuto gli esami di compimento inferiore di Composizione entra nella classe di Musica corale e direzione di coro con il M° Marco Ghiglione conseguendo il diploma nel 2004. Contemporaneamente continua anche a frequentare la classe di composizione con il M° Salvatore Bellassai e nel 2005 consegue il compimento medio di composizione.

Su commissione di Mons. Ignazio Zambito, già Vescovo di Patti, nel 2003 compone una messa per assemblea e coro in onore della bruna Madonna del Tindari sul tema dell’inno molto popolare a Lei dedicato; la messa “Tutto è poco, per te, o Madre” (edito dalla Diocesi di Patti) verrà eseguita per la prima volta nel Santuario del Tindari giorno 8 settembre dello stesso anno. Successivamente compone la Messa “In Fractione Panis” (edizioni diocesi di Patti) per coro a 4 voci e assemblea attingendo dagli spunti tematici della Messa “De Angelis” e intercalando le parti polifoniche a parti gregoriane in modo da facilitarne la partecipazione dell’assemblea; e la Messa “Timete Deum” in onore di San Vincenzo Ferreri.

Nel 2007 inaugura il nuovo organo a canne fabbricato dalla Ditta Pinchi di Fogligno e installato nel Duomo di Sant’Agata Militello. In seguito inaugurerà gli organi restaurati di Frazzanò e di Ficarra costruiti nel 1700 da Annibale Lo Bianco. L’organo del Tempio di San Cano a Naso.

Nel 2011 partecipa alla Rassegna promossa dalla Regione Siciliana “Annibale Lo Bianco” con due concerti per organo e ottoni collaborando con i Maestri di fiato e di percussione del Conservatorio “V. Bellini” di Catania.

Ha musicato numerosi salmi e brani liturgici per assemblea e coro.

Nel successivo mese di ottobre 2017, Mons. Giombanco gli conferisce l’incarico di coordinatore del costituito coro diocesano e di organista titolare della diocesi di Patti.

 

Curriculum artistico del M° Fabio Catina (direttore del coro)

Fabio Catina nasce a Ficarra nel settembre del 1972. Sin da piccolo manifesta uno spiccato interesse per il canto, interesse che coltiva in diverse formazioni tra le quali, il coro parrocchiale. Proprio dentro il coro parrocchiale inizia ad appassionarsi alla polifonia, poiché sperimenta la possibilità del canto “a più voci”. Inizia così lo studio della musica, inizialmente col pianoforte e successivamente col canto lirico. Consegue la laurea di primo livello in Canto Lirico sotto la guida del soprano Elisabetta Scatarzi presso il Conservatorio di Musica ”A. Corelli” di Messina, e successivamente si perfeziona col Baritono Walter Alberti e il Soprano Alberta Valentini. Nel contempo coltiva la passione per la musica polifonica fondando nel 2006 la Corale Vicariale di cui ne assume anche la direzione e che da allora si è sempre distinta per la serietà e la competenza con le quali prepara e affronta i diversi impegni a livello vicariale e diocesano. Come didatta della voce, segue l’impostazione vocale di diversi cori del circondario. Inoltre, è docente di Canto Lirico presso l’Accademia Musicale Nebroidea di Rocca di Caprileone. Attualmente, è studente presso il Conservatorio di Musica “A. Corelli” di Messina, nella classe di Composizione per direzione di soli e/o coro del maestro Carmelo Chillemi.

 

Curriculum artistico del M° Giuseppe Sirna (responsabile della sezione fiati)

Il M° Giuseppe Sirna inizia i suoi primi studi musicali nell’Associazione Culturale Musicale “Città di Capo d’Orlando”, banda del proprio paese, iniziando gli studi di teoria e solfeggio e, successivamente, del Corno Francese. Dopo un periodo di preparazione viene ammesso al Conservatorio “A. Corelli” di Messina nella classe di Corno Francese, sotto la guida del M° Pietro Catanese. Nel 2013 consegue il Diploma di Laurea e negli a.a. 2013/2015 riceve l’attestazione di tirocinio nella classe di Corno. Ha affiancato agli studi del Conservatorio, anche alcuni corsi di perfezionamento con dei Cornisti importanti, fra i quali: il M° Luca Benucci, il M° Gianpiero Riccio, il M° Piero Mangano e il M° Angelo Bonaccorso. È stato presente anche a degli incontri sulle Tecniche di Respirazione tenuti dal Tubista M° Les Neish e dal Trombonista M° Michele De Luca. Ha fatto e fa parte di diversi gruppi nati nella sua zona, come Orchestre Fiati o Brass Band, nel ruolo di Cornista. È stato membro anche della Nebrodi Symphonic Band diretta dal Maestro Nunzio Ortolano, registrando un CD per la casa discografica musicale Wicky con la collaborazione del M° Orazio Maugeri, Sassofonista Jazz. Per un periodo di tempo, dal 2013, è stato anche uno dei direttori del progetto ANBIMA “Musica senza barriere – Rappresentativa giovanile Zona Tirrenica”, svolgendo con essa diversi Concerti nel comprensorio nebroideo. Il 7 e 8 Ottobre 2013 il M° Giuseppe Sirna è stato selezionato in qualità di Cornista, per il Concerto di Gianni Morandi in diretta su Canale 5, svoltosi all’Arena di Verona sotto la direzione del M° Leonardo De Amicis con l’Orchestra Nazionale dei Conservatori, in cui si sono susseguiti diversi ospiti di fama internazionale, come il M° Ennio Morricone. Nel 2014 è stato ammesso al Conservatorio “A. Corelli” di Messina nella classe di Composizione e Direzione Orchestra Fiati, seguito dal docente di Composizione M° Carmelo Chillemi e docente di Direzione Orchestra Fiati M° Lorenzo Della Fonte, conseguendo la Laurea di I° Livello con il massimo dei voti, nel 2017, con il brano dal titolo “Dreamer’s Dream – Because everyone dream!”. Proprio con il Conservatorio “A. Corelli” di Messina ha partecipato e partecipa a varie attività musicali, suonando anche con artisti di fama mondiale come: il Violoncellista M° Giovanni Sollima, il Trombettista M° Ronald Romm e il Trombettista M° David Short. Giuseppe Sirna studia da anni Direzione di Orchestra Fiati sotto la guida del M° Lorenzo Della Fonte, ed ha frequentato anche corsi ed incontri con: il M° Lorenzo Pusceddu, il M° Andrea Loss, il M° Jo Conjaerts, il M° Jacob De Haan, il M° Rafael Garrigos, il M° Marco Somadossi, il M° John Corigliano, il M° Douglas Bostock, il M° Franco Cesarini, il M° Giuseppe Ratti, il M° Stefano Gatta, il M° José Rafael Pascual Vilaplana, il M° Luciano Feliciani. Ha inoltre partecipato ad una lezione studio con il M° Angelo De Paola e a degli incontri di Propedeutica Musicale tenuti dalla docente Laura Fermanelli. Privatamente riceve l’Attestato di Qualifica di Musicoterapista di I° Livello. Nel 2016 il M° Giuseppe Sirna ha partecipato in qualità di Cornista con l’Orchestra Fiati del Conservatorio “A. Corelli di Messina” diretta dal M° Lorenzo Della Fonte, all’esecuzione della sinfonia “Circus Maximus” in terza europea con la presenza del M° John Corigliano, compositore dell’opera. Nell’Aprile 2017 ha partecipato alla Masterclass per Ottoni sull’utilizzo del protocollo di studio “Trenta minuti” del M° Piero Michi. Il 1° Gennaio 2018 partecipa in qualità di Cornista all’esecuzione del tradizionale Concerto di Capodanno con l’Orchestra del Teatro “Vittorio Emanuele” di Messina diretta dal M° Marco Alibrando. Attualmente direttore del Corpo Bandistico dell’Associazione Culturale Musicale “Città di Capo d’Orlando”, banda del proprio paese, cura sia la scuola musicale, con lezioni pomeridiane di teoria, solfeggio e strumento, che la Propedeutica Musicale. Prepara, inoltre, il complesso bandistico, all’esecuzione di un vasto repertorio, con prove serali. Oltre ai consueti Concerti svolti durante l’anno, i vari Raduni Bandistici e le varie manifestazioni civili e religiose, il complesso bandistico, sotto la guida del M° Giuseppe Sirna, ha partecipato nel Marzo del 2014 al Concorso Nazionale Bandistico A.M.A. Calabria in Categoria Libera ottenendo un ottimo consenso dalla Giuria presente. Da Maggio 2016 il M° Giuseppe Sirna ha anche diretto per un breve periodo l’Associazione Culturale Musicale “La Polifonica”, Corale della cittadina di Capo d’Orlando, per prepararla musicalmente ad eseguire manifestazioni religiose o Concerti di vario genere. Nel 2018 ha iniziato una collaborazione musicale con la “Corale Diocesana” di Patti (ME) in qualità di Cornista e arrangiatore di brani ecclesiastici da eseguire in funzioni religiose con un quartetto di ottoni. Attualmente è insegnante di Armonia presso l’Accademia Musicale Nebroidea – Associazione PENTAMUSA convenzionata con il Conservatorio “V. Bellini” di Palermo, con cui esegue periodicamente Concerti in qualità di Cornista con l’Orchestra Fiati della suddetta Associazione diretta da prestigiosi Maestri ospiti. Dal 2017 il M° Giuseppe Sirna continua il percorso specialistico di Biennio di II° Livello in Composizione e Direzione Orchestra Fiati presso il Conservatorio “A.Corelli” di Messina.

 

Repertorio del coro:

Chiesa di Dio popolo in festa

Chiesa del Risorto

Rallegriamoci ed esultiamo

Vieni Spirito Consolatore

Lo Spirito di Dio dal cielo scenda

Anima Christi

Dov’è carità e amore

Haec dies

Pane di vita nuova

Il pane del cammino

Sei tu Signore il pane

Totus tuus

Te Deum per coro a 4 voci e assemblea

Evviva del Tindari

Christus vincit

Missa “De Angelis”

Virtute evangelii Juvenescere (S. Bonina)

Mane nobiscum Domine (S. Bonina)

I frutti del suolo (S. Bonina)

La tua parola è lampada ai miei passi (S. Bonina)

O Redmptor (S. Bonina)

Messa “In fractione panis” (S. Bonina)

Alto e glorioso Dio 

Alleluia! Ecco l’acqua 

Alleluia Pasquale (elab. S. Bonina) 

Alleluia Tono 6° (elab. S. Bonina)