Indicazioni per la celebrazione della Solennità del Corpus Domini

1649

Quest’anno la celebrazione del Corpus Domini (Domenica 14 Giugno), sarà particolare in quanto soggetta alle prescrizioni di sicurezza stabilite per il contenimento della diffusione del coronavirus. Pertanto le processioni eucaristiche tradizionali per le vie cittadine non potranno essere tenute né con il popolo, né da parte di singoli sacerdoti.

Ogni parrocchia, però, può dare solennità alla festa del Corpo e Sangue del Signore organizzando momenti di preghiera e di catechesi eucaristica.

Dall’8 al 13 giugno ogni Parrocchia, liberamente, potrà organizzare momenti di adorazione eucari­sti­ca dopo la celebrazione della Santa Messa e catechesi appropriate sull’Eucarestia (sempre nel rispetto dei numeri di fedeli che possono accedere nelle singole chiese e delle norme igienico sanitarie vigenti).

Domenica 14 giugno, dopo la celebrazione di una Santa Messa (quella solitamente alla quale seguiva la processione) il celebrante potrà sostare in preghiera con il popolo davanti alla Santissima Eucarestia solennemente esposta per un congruo tempo.

Dopo la benedizione eucaristica, se l’ampiezza della chiesa e le distanze lo consentono, mentre i fedeli rimarranno al proprio posto, potrà attraversare la navata centrale fino all’ingresso e ritornare per riporre il SS. Sacramento nel tabernacolo.